HARDWARE
Stai leggendo
Recensione Arctic Freezer 33 eSports ONE

Come abbiamo visto anche nella nostra recensione del Ryzen 5 2400G, di qualche tempo fa, nell’ottica dei budget ristretti bisogna tener conto anche delle piccole differenze di prezzo. E uno dei punti deboli, una delle criticità che emerge a sistema assemblato è la pessima scelta del dissipatore stock. Da qui il bisogno di trovare un’alternativa economica che porti dei risultati sia in termini di temperature che in fatto di rumorosità. Così abbiamo provato l’ultimo dissipatore della Arctic: Freezer 33 esports ONE.

Confezione e accessori

ARCTIC Freezer 33 eSports ONE

All’apertura della confezione ci siamo trovati di fronte a quella che, almeno per noi, è stata una novità assoluta. Zero foglietti illustrativi o manuali, solo uno sticker che rimanda all’indirizzo con tutte le informazioni necessarie. Per i curiosi, questo è il link.

I distanziatori
ARCTIC Freezer 33 eSports ONE b

Oltre alle solite staffe e viti varie per l’assemblaggio sul socket, sono inclusi nella confezione due supporti per poter montare una seconda ventola e quattro distanziatori per impedire le vibrazioni. I distanziatori sono fondamentali per l’assemblaggio, poiché senza di essi la ventola non resta fissa in posizione. Avremmo preferito trovarne qualcuno in più, data l’utilità e data l’estrema facilità con cui potrebbero cadere a terra ed essere risucchiati in qualche buco nero. In caso di malaugurato smarrimento, la Arctic li invia gratuitamente.

Design e materiali

ARCTIC Freezer 33 eSports ONE g

Il dissipatore in alluminio è attraversato da quattro tubi di calore in rame, a contatto diretto. Erano anni che non sentivamo il bisogno di fare delle macro su un dissipatore. Questo Arctic Freezer 33 monta quarantanove alette da 0.5mm molto, molto, ravvicinate tra loro, che probabilmente consentono una più rapida dispersione del calore. Le alette sono solide e Arctic ne ha arrotondato i bordi per evitare taglietti accidentali.

Rivestimento

Altra finezza è la verniciatura . Nella prima immagine si può notare come essa non sia a specchio e nemmeno liscia, ma rugosa. Dovrebbe essere il rivestimento termico di cui parla la Arctic e servirebbe a generare delle micro turbolenze per agevolare la dissipazione. In soldoni: è fatto bene e non viene via facilmente.

Tubi di calore

ARCTIC Freezer 33 eSports ONE

Sono quattro, da 6 mm, in rame. La base non è lappata e, anzi, appare leggermente più ruvida rispetto agli altri dissipatori. Tra i tubi non sono presenti distanziatori e questi si presentano l’uno attaccato all’altro.

La ventola

ARCTIC-Freezer-33-eSports-ONE-ventola-1

La ventola è una Bionix F120 da 15 euro, fluid dynamic bearing con capsule sigillate. L’era delle ventole riparabili a casa sembra essere proprio finita. La ventola è garantita 10 anni e trovate l’elenco delle specifiche sul sito ufficiale. Per noi le recensioni sono qualcosa di diverso dal fare un copia/incolla dal sito del produttore e sparare due dati che saranno diversi a casa nostra. Anche in questo caso abbiamo trovato qualcosa di cui nessuno vi ha parlato prima, nonostante le tantissime recensioni presenti online: i materiali.

Facciamola a pezzi!

ARCTIC-Freezer-33-eSports-ONE-ventola-3

Ecco il dettaglio, la magia: la struttura interna del telaio è in gomma. Gomma che non si limita a fare il giro, come fosse un semplice vesso, ma si unisce al telaio esterno proprio dove serve attutire le vibrazioni. Vediamo così tante ventole tutte uguali che trovare una (reale) novità ci ha commossi!

Gli altri pezzi

Per i sadici dell’elettronica mettiamo anche le foto degli altri pezzi.

ARCTIC-Freezer-33-eSports-ONE-ventola-4

 

ARCTIC-Freezer-33-eSports-ONE-ventola-5

Conclusioni

Tecnicamente questo Arctic Freezer 33 eSports ONE è certamente superiore al dissipatore stock quanto inferiore ai, più costosi, dissipatori di fascia media. Non servono ore e ore di test e lunghe tabelle. Quello che ci ha colpito positivamente è la qualità delle plastiche, dei materiali, l’originale sistema in gomma per attutire le vibrazioni. A questo punto i distanziatori sembrano essere funzionali al fissaggio e non – come ipotizzato all’inizio – all’antivibrazione. Ci piace l’innovazione invisibile, quella di sigle, di bearing X e Y, ma ci piace anche questa visibile, che si tocca con mano.

In parole povere

Il dissipatore lo consigliamo ad occhi chiusi: bello, economico, piccolo, sufficiente per un po’ di overclock. La ventola è fortemente silenziosa (ed efficiente) in idle e con applicazioni poco impegnative. Quando le temperature si alzano, diventa rumorosa. Il rumore non è fastidioso. Non ci sono ticchettii né suoni dalle alte frequenze. Il rumore lo abbiamo notato in un sistema con case senza ventole e senza scheda video. Bastano un paio di ventole nel case o il dissipatore della scheda video per coprire il rumore di questa ventola.

Prezzo

Al momento del lancio il suo prezzo era di 29,99, venduto su Amazon direttamente dalla Arctic. Adesso il costo è cresciuto a 44 e la convenienza viene meno. È da tenere d’occhio!

 

 

 

 

 

Dettagli
Specifiche Tecniche

Sul sito del produttore: https://www.arctic.ac/eu_en/freezer-33-esports-one.html/

Piace

Finalmente un po' di innovazione reale
Economico...

Non Piace

...ma solo al lancio

Giudizio
Voto
Voto Rapido
83%
83%
Voto
Hai votato
Reazioni
Felice
0%
Sorpreso
0%
Incerto
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%
Mio!
0%