Categorie
ALTRO

ADLER AD 4503 | Recensione

La macchina per il sottovuoto ADLER AD 4503 (4484 in versione nera) è un prodotto che circola dall’anno scorso e che si trova in offerta anche in alcuni negozi fisici. Vale la pena condividere con voi la nostra esperienza con questa recensione.

Scorrendo un po’ delle offerte sulle macchine sottovuoto su Amazon, ci imbattiamo in questa ADLER AD 4503 che sembra compatta, ben accessoriata e poi è di un’azienda europea: cosa potrebbe mai andare storto?

ADLER EUROPE : polacca o tedesca?

Per ragioni ignote c’è spesso la bandiera della Germania, su confezione e prodotto, come se provenisse da una sorta di futuro distopico dove la Polonia è tedesca.

Di fatto, tra nome e bandierine, il consumatore pensa di star acquistando un prodotto tedesco, qualcosa di qualità. “Adler, non mi è nuovo, deve essere valido…”. Obiettivamente è ingannevole.

Altra cosa carinissima è che non è “made in China” ma “made for Europe”, che manco i cinesi c’hanno mai pensato a girarla così.

Girovagando per il sito ufficiale si ha la netta impressione di trovarsi di fronte al classico rebranding di elettrodomestici cinesi, quelli tutti uguali che cambia solo il marchio. E infatti eccolo qui con un altro rebranding:

Con un’etichettatura più seria

ADLER AD 4503 : i materiali

Come si sarà vagamente percepito, quando arriva a casa si capisce subito che è una cinesata clamorosa. Plastiche economiche, fragili e scricchiolanti.

L’interno è modello sigilla sacchetti di 20 anni fa. Le guarnizioni sono di gommapiuma. Abbastanza scomodo anche il fatto di dover aprire la macchina per tagliare i sacchetti.

La prova

Sappiamo tutti come funziona quando si sbaglia acquisto: le prime ore, quando non i primi giorni, parte l’operazione di autoconvincimento. L’acquisto è giusto. Va bene. E poi che bei pulsanti! Quante funzioni!

Così, già che ormai è a casa e che ci sono dei sacchetti in dotazione, passiamo alla prova!

Fa un buon sottovuoto solo sui cibi secchi e duri, male il resto.

E poi abbiamo la conferma sulla qualità delle plastiche:

ADLER AD 4503

La macchina va premuta molto, molto forte, per far scattare il meccanismo di chiusura. Più forte di quanto riesca a reggere.

Conclusioni

L’esperienza con questa ADLER AD 4503 prodotta dal brand polacco, con bandiere tedesche, e “made for Europe”, ci ha impartito due lezioni:

  • Informarsi sempre bene sul brand PRIMA di acquistare
  • Evitare macchine per il sottovuoto con i ganci, dove bisogna premere, perché può essere faticoso dopo i primi 5-6 sacchetti

Nei negozi fisici e online si trova a un prezzo tra 60 e 70€, con performance inferiori a quelle da 20€, che sono anche più piccole e meno rumorose. Non riusciamo a trovare niente di positivo in questa macchina. Né in un brand che sugli adesivi millanta esperienza dal 1922, sul sito ufficiale scrive 2002, ma di cui non c’è traccia prima del 2004.

Voto 0/10

Classificazione: 0 su 5.

Di Recensioni Vere

RecensioniVere non è un sito a scopo di lucro, né un volto da intervistare o una comunità da manipolare. È un nobile intento, un virus positivo, un'attitudine che speriamo diventi una tendenza. È Internet come dovrebbe essere: un piccolo passo verso il miglioramento che ciascuno di noi può compiere.