Stai leggendo
HP Instant Ink, conviene?
Tra i migliori

Ti farebbe schifo stampare gratis per qualche mese? E avere sempre a disposizione cartucce originali per molto meno di quanto spenderesti abitualmente per le tarocche? Se la risposta è sì, allora HP Instant Ink non fa per te. In caso contrario, noi lo abbiamo provato per un anno intero e possiamo parlartene meglio di chiunque altro! Ecco la recensione!

cartucce hp instant ink

Un programma ormai maturo

Il programma HP Instant Ink parte da lontano. Così, a memoria, diremmo primavera/estate del 2017. Circolarono molti comunicati stampa classici ma zero marketing. Forse c’è stato ma se c’è stato era fatto sicuramente male. Qui ci siamo accorti che era del 2017, nel 2018. L’anno successivo, infatti, cani e porci parlavano di questo programma ma lo facevano con il solito tono da teleimbonitori: «Comprate subito! Adesso! Ieri! Ultima offerta! Imperdibile!». Eravamo curiosi, uno di noi in particolare era sia curioso che arrabbiato. Perché tra i porci e cani, al solito, mancavamo noi. Sono girate migliaia di stampanti, da noi solo le bollette. Quindi ci siamo detti: proviamolo! Al massimo ammortizziamo tra di noi!

E inchiostro fu!

HP Instant Ink - spedizioni inchiostro
Eh sì, lo abbiamo realmente provato per un anno intero!

Complici le offerte di Amazon, prendemmo una HP Envy Photo 6230 per una sessantina di euro: erano inclusi i primi 4 mesi di HP Instant Ink. Aderendo al programma leggemmo della possibilità di aggiungere un altro mese grazie al codice amico. Quindi cercammo in giro per trovare un altro abbonato al servizio che ci desse questo codice . Risultato: 60 euro ca. per 5 mesi di abbondanti stampe. Finalmente i PDF delle Digital Collector’s Edition potevano essere stampati in formato A4 senza piangere lacrime di sangue!

Come funziona HP Instant Ink?

La promozione in corso è un po’ cambiata ed è valida fino al 31 gennaio 2020, quindi parleremo di quella in corso. Acquistando una stampante tra quelle in elenco qui e registradola online si ottiene un codice promozionale di 20 euro. Tenete presente che le stampanti “serie” possono avere numeri diversi ed essere comunque comprese nella promozione! Per esempio nell’elenco trovate: “HP ENVY Photo serie 7130”, significa che è compresa anche la HP Envy Photo 7134. Se non volete perdervi nell’elenco delle compatibili, seguite questo nostro link per Amazon. Da quanto abbiamo appurato, HP aggiorna le informazioni negli store e quando è indicato il servizio significa che quella stampante è dentro la promozione.

Ok, quanto costa?

In partenza, come avrete avuto modo di verificare, potrete prendere anche una stampante da 30-40 euro (occhio anche a quelle “come nuovo” e “ottime condizioni” del warehouse. HP potrà sapere solo che viene da Amazon e che voi avete la fattura di acquisto… dove non sono specificate le condizioni ;P ). Quindi dei 30-40 euro di budget minimo iniziale, subito ve ne tornano 20 da spendere per il piano che preferite…

Abbiamo un piano! Anzi 5!

Piani HP Instant Ink

Il primo piano è l’occasione della vita per chi stampa poco e quel poco sono fotografie. Stamperebbe gratuitamente 15 foto (anche in A4) al mese e pagherebbe solo 1 euro per stamparne altre 10. Attenzione però: è possibile aderire a questo piano solo all’inizio. Che significa? Significa che non potete prima usare i 20 euro di credito sugli altri piani per poi passare a quello gratuito. O aderite al piano gratuito sin dall’inizio o non potrete farlo mai più. Ecco infatti come si presentano i piani selezionabili dopo essere entrati nel programma:

HP Instant Ink - piani di stampa

Anzi 4!

Archiviato quello gratuito, è facilissimo passare da un piano all’altro in qualsiasi momento. L’upgrade è immediato, ovvero diventa immediatamente effettivo quando ne fate richiesta. Il downgrade invece vi lascerà continuare a usare il piano attivo fino al suo termine naturale. Nella pratica: con “stampa frequente” abbiamo 300 pagine al mese e sappiamo che il prossimo mese non stamperemo quasi nulla. Possiamo preventivamente spostarci sul piano “stampa occasionale” senza perdere le 300 pagine del mese attuale. Dovesse succedere il contrario, ovvero essere dentro il piano occasionale e dover stampare di botto 200 pagine, potremo scegliere il piano “stampa frequente” che sarà subito attivo.

E le pagine che non uso?

HP Instant Ink - rapporto

HP consente di accumulare fino al doppio delle pagine disponibili per il piano corrente. Quindi se siete su “stampa occasionale” da 50 pagine a 2,99 e non stampate nulla per due mesi, non avrete perso quelle pagine ma si saranno accumulate e il terzo mese potrete stamparne 150. Tutto è costantemente aggiornato in tempo reale.

Come fanno a sapere che ho finito l’inchiostro?

La stampante deve essere connessa a internet via wifi. HP ha una certa tolleranza se rimane fuori da internet per qualche giorno ma poi comincia a preoccuparsi…

HP Instant Ink - senza connessione

Le cartucce comprese con la stampante appena acquistata sono piccolissime e ci stamperete quasi nulla. Alla registrazione vi verrà spedito il welcome pack con le cartucce vere e proprie, molto più capienti. Essendo un programma ormai esistente da anni, in HP conoscono già le medie dei consumi a seconda del piano selezionato ed è una media realistica. Solo una volta ci siamo trovati a secco e ne parleremo dopo.
Le cartucce arrivano sempre con il postino e non occorre firmare nulla. Solo il welcome pack arriva con il corriere. Oltre ad eventuali spedizioni molto urgenti dovute, per esempio, ad un cambio piano.

E se ci sono problemi?

Pensiamo che HP sia l’unica società a sedere a fianco di Logitech nell’Olimpo dei migliori supporti tecnici di questo pianeta. Prima di tutto vogliamo condividere una bellissima notizia per tutti gli asociali: non bisogna parlare per forza al telefono! Yeeeeeeeeeeees! Il supporto tecnico (in english) risponde velocemente e con infinita pazienza anche via Twitter. Jivan, Rahul, George, Suraj, Manjunath, Mathew e Sanal sono stati i nostri angeli custodi durante questo primo lungo (lunghissimo per loro) anno insieme. Anche se il vostro inglese è quello di Google Translate con l’aggiunta di qualche correzione (sbagliata), loro rileggeranno il messaggio fino a comprenderlo. Sono inoltre disponibili a trovare delle soluzioni in caso di disguidi. Per esempio inviarono le cartucce con il corriere quando ci trovammo a secco (e successe solo perché una cartuccia non funzionava) e fecero lo stesso quando gli venne detto: “ci sono 350 pagine arretrate e vorrei stamparle presto, le cartucce non basteranno”. Totale disponibilità anche quando abbiamo stampato, per test, parecchie pagine – appunto – di test: “Hey HP! Mi conti le pagine di test?”. Boom! Aggiunte pagine bonus nel giro di mezz’ora. Il supporto italiano è telefonico. Anche lì molto cordiali e disponibili a detta di chi ci ha dato il citato codice amico.

Le app funzionano bene?

HP Instant Ink hp smart

Sì. La app per Android non ha mai dato problemi, non sappiamo su IOS. Anche su Windows nessun crash e tante info utili. Gli unici problemi riscontrati riguardano il wifi con vecchi modem telecom che bisticciano un po’ con l’assegnazione dell’IP. Con un vecchio modem vi conviene collegare la stampante al PC via cavo.

Tricromia: spreco e recupero

cartucce finite

Come con tutte le cartucce in tricromia, la stampante non sa che uno dei colori potrebbe essere quasi finito. Quindi, se la cartuccia è quasi terminata e avete da stampare una foto su carta pregiata, evitate di sprecare il foglio e andate sul sicuro sostituendo in anticipo la cartuccia. HP non dirà nulla, perché è normale!
Se siete dei creativi, ricordate che l’inchiostro avanzato può essere spremuto (i guanti!!!) fuori dalle cartucce! Sono tra gli inchiostri più cari del mondo e sono ottimi sia col pennino che con i pennelli!

Carta di credito e ricaricabili

saldo prepagato

Se vi preoccupa l’idea di non avere credito sufficiente sulla carta al momento del rinnovo, potete acquistare dei codici con cui ricaricare il credito sul conto HP. Attenzione perché ne esistono di due tipi.

Il primo è questo e vale solo per le nuove registrazioni. Si rivolge a chi ha già una stampante compatibile con il servizio e vuole iscriversi attivando il piano per la prima volta.

Il secondo è questo e funziona da ricarica vera e propria.

Impossibile tornare indietro

panoramica pagine stampate

Dopo il primo anno di HP Instant Ink ci siamo resi conto che è proprio impossibile tornare indietro. Doversi nuovamente preoccupare di poter finire l’inchiostro, di non avere il cinquantino pronto per le cartucce originali, ordinare le compatibili e rimandarle indietro più volte perché non riconosciute… Insomma i problemi che tutti noi abbiamo dovuto affrontare per una vita e che con HP Instant Ink sono scomparsi in cambio di una cifra abbordabilissima e con piani che soddisfano chiunque: da chi stampa pochissimo (addirittura gratis!) al nucleo familiare, fino alle esigenze business. Per quelle 600 pagine di bozze che finiranno nella spazzatura c’è ancora la vecchia laser ma per tutto il resto esiste solo Instant Ink. E finalmente si torna a stampare le foto invece di perderle all’interno delle cartelle!

Un ultimo suggerimento:

La carta fotografica ovviamente si paga e costicchia. Il trucco per risparmiare si chiama Amazon Warehouse e consiste nel mettere questo link tra i vostri preferiti, consultandolo di tanto in tanto. Comprerete risme a metà prezzo e anche meno! ;)