HARDWARE
Stai leggendo
Xigmatek Midgard

Dopo avervi presentato l’ottimo chassis entry-level “Asgard”, oggi saliremo di livello con un case di fascia media che torna a richiamare la mitologia norrena: Midgard.
A prima vista, Midgard non è molto diverso da Asgard, ma esaminandolo un po’ meglio notiamo subito che alcuni particolari hanno “cambiato posto” seguendo un’impostazione più tipica dei telai di fascia alta pur essendo un middle tower di fascia media.

Partiamo dalla confezione che questa volta è più grande, il cartone è patinato, e la cura posta nella sua realizzazione si nota bene se confrontata con altre. La raffigurazione del case è affiancata da quella che è la “terra di mezzo”, i colori dominanti sono il giallo-oro ed un verde antico che avvalorano il sapore mitologico del nome. Ai lati della confezione sono descritte, e raffigurate, tutte le caratteristiche principali.

Al suo interno il telaio è avvolto da un sacchetto di plastica trasparente, protetto tra due blocchi di polistirolo. Al suo interno, inserito in un’unità per HDD, ci sono gli accessori a corredo: un manuale dettagliato, una bustina con le viti (nere) per l’assemblaggio dei componenti, uno speaker, tre staffe per il cablaggio, due gommini rotondi per il passaggio dei tubi dei sistemi a liquido ed un controller per regolare fino a tre ventole. Due sono le ventole incluse, entrambe da 120mm, silenziose e con LED bianco. L’effetto luce generato è particolare e vi invitiamo a vederlo sia nel nostro video che in foto. Una ventola è posta sulla parte anteriore del chassis ed un’altra su quella posteriore. Nel complesso, oltre alle 2 ventole già incluse, è possibile aggiungerne altre 5, un numero niente male per un middle tower!

La parte anteriore ha una cornice in plastica che racchiude gli inserti in maglia di metallo. Ve ne sono 5 nella parte superiore, per le unità da 5,25″ (di cui una adattabile per unità più piccole) ed un inserto più grande, nella parte inferiore, dietro cui è stituata la ventola. Tutti gli inserti sono corredati di filtro antipolvere. A dividere la parte superiore da quella inferiore sono le uscite audio frontali (cuffia e microfono), due prese USB ed una eSata. Staccare la parte anteriore richiede un po’ di forza e questa è purtroppo fissata con tasselli che appaiono piuttosto fragili. Se la fascia di prezzo non consentiva soluzioni più semplici, forse sarebbe stato meglio fissarla con le classiche vecchie viti.

Nella parte superiore del telaio potete vedere anche qui una lunga maglia metallica che lascia immaginare il supporto per ulteriori due ventole. Sul bordo anteriore sono stati invece posizionati i pulsanti power e reset oltre ai due led di stato.

Posteriormente saltano subito all’occhio tre particolari. Il primo è che l’alimentatore trova il suo posto in basso, il secondo sono i ben 4 fori per il sistema di raffreddamento a liquido (perché fare 4 fori e fornire solo due gommini?), il terzo – guardate bene sotto la ventola – è la predisposizione per altre due uscite.

In basso notiamo il filtro antipolvere che può essere utilizzato sia sulla griglia dell’alimentatore (qualora posizioniate la ventola verso il basso) sia sull’altra griglia posta vicino. I quattro piedini sono di buona qualità ed abbastanza alti da permettere un discreto passaggio d’aria.

Ai lati trovate due griglie per ventole fino a 140mm sul lato sinistro, ad altezza CPU/VGA, e due d’aerazione sul lato destro, altezza CPU/HDD. Quella d’aerazione per gli HDD lascia intravedere i cavi, a noi non da’ fastidio (è un PC, non un acquario, cosa vuoi che si veda?) ma se a qualcuno da’ fastidio può essere coperto attaccandoci un filtro antipolvere.

L’intero telaio è di colore nero, sia all’interno che all’esterno, realizzato in SECC 0.7mm, senza parti taglienti. Il suo interno ci fa capire che Xigmatek è molto attenta alle esigenze degli assemblatori. Prima d’ora non avevamo mai visto, in un chassis di questa fascia, così tanti fori per semplificare al massimo la gestione dei cavi. Non solo li troviamo a lato, ma anche sopra e sotto. Così com’è presente un’ampia finestra per l’installazione della backplate. Le unità da 5,25″ possono essere fissate sia con le viti che senza, il sistema di aggancio è discreto ed i lettori/masterizzatori non vibrano. In basso lo spazio destinato agli HDD. Questi possono essere montati frontalmente, un sistema che noi adoriamo per tre motivi: 1. è comodo montare gli HDD, 2. è ancor più comodo estrarli, 3. la gestione dei cavi è ulteriormente semplificata. Questa feature è difficilmente riscontrabile nei case di fascia media, ma anche in quelli di fascia alta non è diffusa come sembra. Ogni “carrello” è dotato di cuscinetti per assorbire le vibrazioni.

Sempre all’interno, ma sulla parte posteriore, contiamo 7 alloggiamenti per le schede, tutte tool-less. Il sistema di bloccaggio non è granché ed il loro utilizzo dipende dal tipo di schede. Per quelle più minute (es. scheda TV) è più che sufficiente, mentre per le schede video di grandi dimensioni consigliamo di utilizzare le viti. Tenete a mente che questo non è un “difetto” di Xigmatek, noi non abbiamo mai visto un sistema tool-less (di plastica) tenere saldamente una VGA lunga.
Più in basso l’ulteriore conferma dell’attenzione per i particolari da parte di Xigmatek: una mascherina antivibrazioni per l’alimentatore.

Midgard è un telaio davvero ben realizzato e curato nei dettagli. Il sistema di aggancio degli HDD, i tanti alloggiamenti per le ventole, la qualità delle due comprese e – soprattutto – la grande attenzione posta nel creare un sistema che semplificasse al massimo il cable management, lo piazzano di diritto tra i middle tower di fascia alta con un prezzo competitivo di €69 con cui vi portereste a casa un telaio di fascia media.

Specifiche tecniche: https://www.xigmatek.com/product.php?productid=24&type=specification

Il Midgard è disponibile anche in versione con finestra:

PRO
– Attenzione per i dettagli (dalla confezione alla rifinitura dei tasti power e reset)
– Gestione dei cavi semplicissima
– Qualità dei materiali (compresa la verniciatura)
– Sistema di montaggio degli HDD
– 2 ventole silenziose da 120mm con LED
– Controller ventole
– Filtri antipolvere
– No vibrazioni per HDD e PSU
– Tanti alloggiamenti per ventole e prese d’aria
– Prezzo

CONTRO
– Sistema tool-less migliorabile
– Tasselli del pannello frontale facili a rompersi
– Staffe per il cablaggio di scarsa qualità