ARTE
Stai leggendo
L’arte arriva su RecensioniVere!

Durante il lockdown tanta gente ha rimesso mano a vecchi hobby e rispolverato vecchie passioni. Strano incremento dei runner a parte, c’è stata più voglia di fare qualcosa con le proprie manine: che siano lavori a maglia, pasticcini o bricolage, si sono riscoperte quelle cose che impegnano la mente. Tra queste c’è sicuramente l’arte! La ricerca dei pennarelli usati a scuola, il furto di quelli del figlio, il tentativo di acquarellare col caffè…

Le recensioni dei prodotti d’arte

Chi ha cercato un set artistico, informazioni sui prodotti, qualche comparazione, avrà notato che la nutrita schiera di blogger artisti aiuta molto sul pratico ma ben poco nell’orientare sugli acquisti. Hanno il vizio di dire «buono per un uso amatoriale», quando il prodotto fa letteralmente schifo (colori per i bambini), e «buono per chi inizia», quando sono in realtà prodotti utilizzati da grafici professionisti. E lo ripetiamo: grafici, non Caravaggio e Van Gogh. Al di là di questi prodotti poi ci sono gli estremi, quelli finalmente «ottimi per gli artisti», che costano centinaia di euro e grazie al Giotto che sono ottimi!

La nostra toppa artistica

Dato che abbiamo acquistato e provato diversi kit per disegnare e dipingere, oltre a possedere una discreta quantità di materiale, abbiamo deciso di descrivere con poche, chiare, parole questi prodotti dal punto di vista amatoriale. L’arte amatoriale è prima di tutto divertimento, quindi sì: va bene qualsiasi cosa, anche la cinesata. Allo stesso tempo diventa molto più divertente quando si riesce a fare qualcosa di bello, a replicare quanto visto in un tutorial, a impressionare un amico. E questi risultati non verranno mai fuori con dei materiali scadenti. Mai.

Spesso la gente rinuncia perché ottiene cattivi risultati e pensa di essere negata, mentre in realtà non ha usato gli giusti strumenti. Non riuscirete mai a colorare bene un disegno a matita con i pastelli per i bambini, non importa di che marca siano o quanto siate bravi voi: mancano di pigmenti e anche la consistenza non è ideale. Lo stesso per gli acquerelli, molto sottovalutati, considerati economici, eppure un buon pennello, dei buoni fogli e dei buoni colori possono portarvi via mille euro in un colpo.

I prodotti di cui vi parleremo saranno di fascia bassa e medio bassa. Non saranno mostre, non mostreremo lavori per dire “guardate che bravo chi l’ha fatto!”, non sponsorizzeremo corsi (l’ultima moda) e non faremo lunghi video. I voti?Sì. Anche se le recensioni saranno più dei feedback, serve un voto per far capire comunque il livello dell’oggetto di cui parliamo. Un ottimo set per studenti sarà ricco di complimenti ma resterà un set da studenti, e il voto aiuta a “capire” la recensione.

Se l’idea vi piace, seguiteci!