Stai leggendo
Voi ce l’avete il review coach? Huawei e Samsung sì!

E ora ecco il review coach! Siamo stati i primi, e gli unici, a spiegarvi come funzionano le recensioni. In quella stessa sede vi suggerimmo di stare attenti anche a quelle dei consumatori e di usare strumenti come ReviewMeta per fare una cernita e sbarazzarvi delle recensioni fake degli “acquirenti”.

review coach huawei

Oggi, grazie a “The Insiders“, potete vedere come funzionano le campagne marketing che coinvolgono i consumatori. Come questi selezionati vengano invitati ad acquistare il prodotto in uno store online, così da risultare “acquisto verificato” e poi recensire, dopo essere passati dal misterioso “review coach”, che deve approvare la recensione. In cambio si ottiene il telefono? No! Lo sconto! Questa volta tocca a Huawei ma anche Samsung le fa (e Rowenta, Hoover, LG, tanti altri) . Ci sarà un motivo se hanno complimenti patinati ma nessun recensore indipendente riceve mezzo smartphone o almeno una cartolina d’auguri a Natale? ;)

review coach samsung

Occorre precisare che NESSUNA condizione OBBLIGA il partecipante/cliente a scrivere una recensione positiva. NESSUNA. Certo, queste campagne avvengono dopo una selezione e immaginiamo che nessuna società di marketing voglia tornare a selezionare un soggetto poco collaborativo.

L’atto grave è un altro: l’acquisto verificato. Gli store come Amazon, uno a caso, vietano queste pratiche di scontistica indiretta. E lo fanno per ragioni che adesso intuite bene voi stessi.

Da oggi, quando una recensione, su qualsiasi canale, vi parrà troppo di parte, potrete chiedere all’autore se è stata approvata dal suo “review coach”!