MOBILE
Stai leggendo
LG Pop GD510

Il GD510 di LG è quello che potremmo definire il successore del Cookie (il successore ufficiale sarà il GS500). Più piccolo e sottile del predecessore, nonché con qualche funzione in più, è un touchscreen “pop”, cioè dedicato a quanti desiderano un telefono eco-nomico con questo tipo di schermo, senza badare troppo alla quantità e qualità delle funzioni.

Le dimensioni sono davvero ridotte: 95,3×49,6×11,2 e la stessa confezione è ridotta all’osso. Il peso è di 87 grammi, un dispositivo davvero leggero che può essere utilizzato tranquillamente con una sola mano.

Diminuisce, rispetto al Cookie, la memoria interna: 14 MB contro 48. Un dato che non ci meraviglia molto e che non risulta essere penalizzante per l’apparecchio, visto che non è di uno smartphone che stiamo parlando e che i nostri media possono essere caricati sulle schede di espansione (microSD).

Scarsa, vista l’estrema semplicità del telefono, l’autonomia in conversazione. Meno di 3 ore nei nostri test, 4 ore dichiarate dal produttore. La connessione è GPRS e non abbiamo testato la durata con navigazione, improponibile quella velocità nel 2010.

Passando alle funzioni, l’interfaccia a widget è molto user friendly, con una prima schermata personalizzabile, la seconda dedicata ai contatti e la terza al noto LiveSquare. Nonostante lo schermo sia di tipo resistivo, LG non ha incluso il pennino “perché le icone sono abbastanza grandi”. Il risultato è che abbiamo usato spesso le unghie nello spostamento dei widget e nello scrivere sms. Perché la sensibilità potrà anche essere più che buona, ma i limiti degli schermi resistivi sono ben noti e non c’è modo di superarli.
Buona la reattività del sistema proprietario che non soffre di lag eccessivamente lunghe.

La fotocamera da 3 megapixel, senza flash né autofocus, è praticamente inservibile. Decenti le foto ed i video a distanza, ma pessime le macro e, più in generale, gli scatti ravvicinati. Visto che gran parte delle foto che si fanno col telefono sono degli autoscatti… traete voi le conclusioni.

Il prezzo di LG Pop parte dai 150€ a salire. Non propriamente un telefono economico, vista anche la scarsità dell’offerta. Certo, è vero, ci sono touchscreen di 300 e 600 euro, ma anche ottimi telefoni, usciti uno o due anni fa, che oggi costano quanto questo e sono molto meglio. Di questi tempi, e visto il target giovane a cui è rivolto, anche 150€ è una cifra importante.