GADGETS
Stai leggendo
NAVIGON 3310 max
Articolo
Quello dei navigatori satellitari è un mercato talmente vasto da vedere oggi partecipi decine e decine di marchi, compresi quelli di telefonia mobile, ognuno con l’intento di ritagliare il proprio spazio convincendo i potenziali clienti che il suo prodotto è il più semplice da utilizzare o che fa più figo averlo in auto rispetto ad un altro. A godere relativamente di questa concorrenza è proprio quel potenziale cliente che, visti i prezzi praticamente di cartello, si trova a dover scegliere per design e sentito dire. Noi di RV cercheremo di coprire anche questo settore e cominciamo oggi col Navigon 3310 max, prodotto piuttosto diffuso nei negozi.

Navigatore entry level dalle dimensioni “standard” (12×7,6x21cm con schermo touchscreen da 4,3″ 16:9), si poggia su un processore Atlas IV 500mhz, 64mb di ram e Windows CE. La memoria interna è di 2gb.

Per tutte le altre caratteristiche tecniche ed approfondimenti, potete consultare il sito ufficiale, noi ci concentreremo ora sul test.

Come molti navigatori entry level, anche qui abbiamo riscontrato problemi nella guida sotto il sole. Quando i raggi finiscono sullo schermo, non c’è verso di vedere bene le immagini. A peggiorare la situazione è il supporto. Di buona qualità, design curato, non si stacca alla prima buca, però espone troppo l’apparecchio ai raggi.

La reattività dello schermo è più che buona ed i comandi vengono elaborati immediatamente. Tutte le icone, i caratteri e le segnalazioni risultano facilmente leggibili… ma non “touchabili”. Difatti molte icone sono un po’ troppo piccole e nelle situazioni più complicate, in cui c’è da dare grande attenzione alla strada e meno al navigatore, potreste perdervi in una serie di comandi sbagliati anche per colpa di un menu non proprio intuitivo.
Intendiamoci: se avete esperienza con i navigatori, non vi perderete facilmente. Ma dato che stiamo parlando di un navigatore entry level che può interessare quanti ne comprano uno per la prima volta…

E sempre a chi è alla prima esperienza corre l’obbligo di specificare altri dettagli:
Autovelox: non sono segnalati quelli mobili e quelli fissi sono a pagamento dopo la prova di 3 mesi

Mappe: l’aggiornamento è gratis entro i primi 30 giorni, quindi fatelo subito!

Mappe 2: se volete aggiornare tutte le nazioni, dovrete munirvi di supporto esterno perché non ci entrano nei 2gb
Logbook: pare non essere estraibile. Quindi se vi serve per i rimborsi benzina…
POI: i punti d’interesse non sono aggiornabili. Cioè non potete aggiungerne di vostri se non come mete preferite.

 

Autonomia: in auto è ovviamente un dato superfluo, fuori non è fatto (viste le stesse dimensioni) per andare a spasso. L’autonomia è pensata per calcolare il tragitto da fermi ed è difficile che ci perdiate più di un’ora.

Complessivamente questo 3310 di Navigon si è rivelato essere un buon navigatore in grado di lottare alla pari con rivali più celebri grazie alle numerose funzioni. I problemi sono due: il primo è che bisogna impratichirsi un po’, perché chi è alle prime armi può trovare i menu macchinosi; il secondo è il prezzo: 149€, non da navigatore di fascia bassa. Online si trova facilmente a meno ed il prezzo giusto è 99/110€ che lo tiene più in linea con i concorrenti diretti. Per 149€ invece si trova di meglio.

 

Reazioni
Felice
0%
Sorpreso
0%
Incerto
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%
Mio!
0%