HARDWARE
Stai leggendo
Noctua NH-D14
Articolo

Abbiamo imparato a conoscere Noctua e la qualità dei suoi prodotti attraverso i test sulla pasta termica NT-H1 e le ventole NF-P14 e NF-S12B, tre prodotti ottimi, tre staff’s choice, nessun altro produttore è riuscito a fare centro con ogni suo prodotto. Riuscirà a fare lo stesso anche col dissipatore Noctua NH-D14? Le premesse ci sono tutte, partendo da un bundle in parte già premiato proprio nelle altre recensioni.


La confezione misura 20×23,5×21 cm e pesa 2,3 Kg circa. Il design è pulito, ricorda quello della NF-P14: scatola bianca con disegni tecnici ed inserti con sopra elencate le caratteristiche e le specifiche tecniche:

Quando apriamo la confezione troviamo al suo interno due scatole. La prima, più piccola, contenente gli accessori:
– AMD set
– Intel set
– gli adattatori Ultra-Low-Noise
– 4 tasselli in silicone
– pasta termoconduttiva NT-H1
– 4 viti
– il logo Noctua in metallo da applicare sul chassis
– un cacciavite (!)
– doppio manuale d’installazione (AMD e Intel) in inglese

Aperta la seconda scatola… abbiamo un’altra scatola! 🙂
Aperta anche quest’ultima, finalmente ci troviamo di fronte al dissipatore con le sue due ventole. Ventole comprese il peso è poco meno di 1,3Kg, per le misure vi rimandiamo alle specifiche di sopra, è difficile prenderle con esattezza in questo caso. In fondo alla confezione c’è un’ulteriore piccola scatola: vuota. Presumibilmente la sua funzione è quella di attutire i colpi durante il trasporto.
Il design è aggressivo, con le heatpipes che terminano come fossero delle borchie, i bordi dentellati delle lamelle e la forma che lo rende simile alla cinta muraria di una fortezza… ok, giochiamo a troppi GDR!
Nonostante il dissipatore sia formato da 2 blocchi, non certo leggeri, è molto solido, così come le lamelle sono un po’ più spesse del solito e non si piegano anche grazie ad una struttura studiata sin nei minimi dettagli. Le lamelle non sono semplicemente sorrette dalle heatpipes conficcate all’interno ma si reggono agganciate l’un l’altra da un sistema a catena che fissa ogni lamella a quella inferiore/superiore in ben 6 punti, inoltre le giunture sono saldate. Quando si installano grandi dissipatori può capitare di piegare diverse lamelle durante la “lotta” per l’installazione; in questo caso è impossibile!
Per garantire l’assenza di vibrazioni, Noctua ha dato prova del suo ingegno inserendo delle barrette in silicone ai lati del dissipatore, tra la ventola e le lamelle. Queste aiutano a fissare la ventola oltre che ad attutire anche le vibrazioni più piccole.
Capovolgendo il dissipatore notiamo le 6 heatpipes che terminano sulla base composta da 3 blocchi, due a racchiudere le heatpipes e l’ultima, lucida e levigata, che andrà a contatto con la CPU. Sulla base troviamo naturalmente il sistema di aggancio al socket, ben studiato ed estremamente solido, come solide sono anche le staffe in bundle.
Il montaggio, se non è la prima volta che assemblate un dissipatore di grosse dimensioni, è molto semplice grazie al cacciavite in dotazione. Se invece non siete pratici, vi converrà smontare la scheda madre per evitare di danneggiare la ram nella “lotta”. Perché il dissipatore, se montato nel modo “standard” sconfinerà sulla ram.
Dal punto di vista dello spazio, non c’è alcun problema, visto che le due torri sono asimmetriche, ovvero una è leggermente più in alto rispetto all’altra, cosa che consente proprio di evitare ogni rischio.
Inoltre, sia grazie all’altezza (intesa come spazio tra base e prima lamella) delle torri che alla possibilità di sistemare la ventola esterna diversamente, NH-D14 è compatibile con la quasi totalità dei chassis mid e full tower in circolazione.
Prestazioni. Con quelle due ventole in dotazione, qualsiasi dissipatore godrebbe di prestazioni di alto livello, ma Noctua non si è voluta poggiare sulle sole ventole ed ha creato un dissipatore che non si limita a fare da stampella ma favorisce al meglio la dissipazione del calore: sia quello della CPU che di ciò che sta nelle immediate vicinanze. Ad oggi non esiste in commercio un dissipatore in grado di raggiungere le prestazioni del NH-D14. Noi lo abbiamo testato con overclock non estremi, ma anche chi si è spinto oltre (Breaking the 5GHz barrier with Noctua’s NH-D14) non ne è rimasto deluso!
La silenziosità è un altro fattore importante ed anche in questo caso – ma ce lo aspettavamo – Noctua non ha deluso le nostre aspettative offrendo in bundle due ventole al top della gamma e silenziose.
Il costo del Noctua NH-D14 non si differenzia molto dagli altri prodotti di fascia alta, 70/75€, però in questo caso, e solo in questo, troviamo un bundle che da solo vale circa 50€!
Non c’è che dire, con NH-D14, Noctua conquista prepotentemente il primo posto nel mercato dei dissipatori ad aria e lo fa senza tralasciare dettagli, provando a soddisfare il consumatore sotto tutti i punti di vista: design curato, bundle eccezionale, ottimi materiali, silenziosità e grandi prestazioni. Il gufo austriaco colpisce ancora!
PRO
– Design curato, dalla confezione al manuale fino alle lamelle
– Qualità dei materiali
– Bundle corposo
– Include NT-H1
– Dissipatore performante
– Placcato Nickel
– Ventole performanti
– Prezzo competitivo
CONTRO
– X

 


[pe2-gallery album=”http://picasaweb.google.com/data/feed/base/user/117305950321697779382/albumid/5490606829578759697?alt=rss&hl=en_US&kind=photo” ]

Offerte della Settimana
Giudizio
Voti
Voto Rapido
87%
87%
Voti
Hai votato
Reazioni
Felice
0%
Sorpreso
0%
Incerto
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%
Mio!
0%