HARDWARE
Stai leggendo
Xigmatek Thor’s Hammer
Articolo

Non è mai facile parlare di un prodotto quando sai già all’inizio dove vorrai andare a parare. Ancora più difficile è farlo come facciamo noi, cioè in vece di una valutazione finale pre-acquisto, senza scendere nel tecnico e senza confondere il lettore, anche perché non stiamo per presentare un dissipatore che punta semplicemente a farvi buttar via quello in bundle col processore, ma di un prodotto di fascia alta che pretende di imporsi anche sui colleghi in anni che vedono i dissipatori ad aria intenti a superare quelli che sono i loro limiti. Thor’s Hammer di Xigmatek riesce nel suo intento e vedremo come.

La confezione è estremamente curata nei minimi dettagli, averla tra le mani ci ha riportati un po’ a rivivere le emozioni di un bambino di fronte al suo nuovo giocattolo da scartare. Realizzato in cartoncino rinforzato e patinato, il colore è argento con effetti di luce simili a quelli delle figurine catadriottiche. Ai bordi dello scatolo e delle finestre sono presenti dei rivestimenti gommati che lo rendono nel complesso simile ad un vecchio bauletto. Sulla parte frontale troviamo il disegno Thor col suo martello, il nome del prodotto, il “nome in codice” S126384 ed una finestra che lascia intravedere la struttura delle piastre e le heat-pipes; su questa sono stampate le caratteristiche principali che andremo ad esaminare in seguito. Sul lato destro ancora una finestra che mostra la superficie dissipante, nonché la peculiarità del “direct touch”. Per le altre parti, guardate le foto, altrimenti che le facciamo a fare? 🙂

Il dissipatore è protetto da due stampi di plastica ed a lato è presente la staffa per socket LGA1366 ed LGA775, comprensiva di adesivo 3M già ritagliato. In un incavo dello stampoè alloggiata la bustina con la staffa per i socket AMD, i vari bulloni e molle per l’installazione del dissipatore (con tanto di mini chiavetta che permette di stringere meglio i bulloni), qualche grammo di pasta termica e 8 tasselli in silicone (con la testa a martello) per l’installazione delle ventole. I tasselli purtroppo sono contati, quindi attenti a non romperli.

Finalmente arriviamo a parlare del dissipatore! Questo pesa 780g (760g per il sito ufficiale, 800g per le specifiche sulla confezione, 1,5kg per le Poste e 30g per la questura) e misura 120x160x90mm, la superficie dissipante invece misura 42x40mm, quindi ci troviamo di fronte ad una superficie più ampia del solito che rende l’utilizzo del Thor’s Hammer davvero universale. Dire che è accattivante esteticamente è dire poco. Interamente in lega d’alluminio, rivestito da un lucente strato di nickel nero, ha 7 heat-pipes (4 da 8mm, 3 da 6mm) “direct touch”, cioè a diretto contatto con la CPU. Una trovata interessante questa di Xigmatek e non è l’unica.

Il design è molto curato e non è fine a se stesso. Le oltre 50 alette d’alluminio sono interlacciate in modo da ridurre al minimo l’attrito con l’aria, così che la ventola possa raffreddare meglio anche le parti “interne” del dissipatore. Le prime due sono fissate al resto del blocco tramite 6 chiodini, mentre le ultime 3, più piccole, sono connesse alle 3 heat-pipes da 6mm ed a due piccoli blocchi d’alluminio che poggiano sulla base.

Le prestazioni sono da dissipatore di fascia alta, fare una comparazione significa vedere differenze minimali che possono essere influenzate da fattori umani (ad esempio è impossibile utilizzare l’identica quantità di pasta termica, così come può variare il modo in cui esercitiamo la prima pressione). Oltre ai possessori di CPU di fascia alta e agli overclockers, ci sentiamo di consigliare il Thor’s Hammer anche agli amanti del silenzio, poiché è in grado di raffreddare la CPU in maniera accettabile anche senza montarci sopra alcuna ventola, a patto che il chassis sia dotato di un sistema di ventilazione adeguato.

Piccolo consiglio in caso di installazione con ventole: se possedete un case middle tower, specialmente se di quelli con alimentatore posizionato in alto, installate prima il dissipatore e POI le ventole. Questo perché l’installazione delle ventole è semplice, lo stesso vale per il dissipatore, le cose si complicano – per semplici ragioni di spazio – se volete montarlo con le ventole già installate. I tasselli vanno inseriti come vedete in foto (nel video c’era l’impaccio della fotocamera), cioè con lo spigolo di un aletta all’interno della fessura del tassello.

Il suo prezzo online varia tra i 50 ed i 60 euro, in linea con la concorrenza nonostante i già citati valori aggiunti. Thor’s Hammer è il primo dissipatore da noi recensito ad aggiudicarsi il massimo riconoscimento: staff‘s choice.

Specifiche tecniche: http://www.xigmatek.com/product.php?productid=9&type=specification

PRO
– Ottimo design (confezione e dissipatore)
– Prestazioni eccellenti
– Installazione semplice
– 7 heat-pipes
– “direct touch”
– Interamente rivestito in nickel

CONTRO
– Pasta termica in dotazione, non tra le migliori
– Tasselli in silicone contati


Reazioni
Felice
0%
Sorpreso
0%
Incerto
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%
Mio!
0%